``I NOSTRI TEMI``

Promuoviamo l’occupazione

Il PPD è consapevole che non esistono più ricette facili per il lavoro, ma è convinto che Locarno abbia specificità importanti da giocare nell’insediamento di attività produttive e di servizi di qualità e si impegnerà perché vengano valorizzate. In particolare il PPD intende preservare la qualità di vita a Locarno rendendola Città attrattiva per l’insediamento di professionalità interessanti e innovative, perseguire un’attenta politica di pianificazione del territorio perché Locarno risulti ben dotata d’infrastrutture, in particolare formative, per  l’insediamento di aziende che portano valore aggiunto. Un Comune può fare molto per l’occupazione. In questi anni il PPD si è impegnato molto e continuerà a farlo per lo sviluppo della zona industriale, un tassello fondamentale per l’occupazione sul territorio e per le finanze della Città. Il PPD intende inoltre promuovere l’occupazione giovanile attraverso programmi occupazionali all’interno dell’amministrazione pubblica.

Manteniamo delle cure di prossimità e di qualità

Il sistema sanitario ticinese offre un servizio di alta qualità alla portata di tutti. Ricalca la caratteristica svizzera di decentralizzazione, rimanendo vicino alle esigenze dei cittadini e alle realtà locali. La medicina di prossimità si occupa della maggior parte dei problemi di salute e ha il compito d’identificare i pazienti con malattie curate in centri di medicina ad alta specializzazione (MAS). Locarno ha un’offerta completa e una medicina di prossimità di alta qualità, grazie all’impegno dei medici di famiglia e degli istituti ospedalieri pubblici e privati. In questi tempi di cambiamenti si è diffusa una certa insicurezza tra gli operatori sanitari e i cittadini. Il PPD di Locarno vuole difendere gli interessi dei cittadini e dei pazienti, impegnandosi a lavorare a favore dell’offerta sanitaria sul territorio, mantenendone la qualità e l’accessibilità a tutti.

Difendiamo lo sviluppo armonioso della città

Pianificare il territorio significa preparare il futuro. La città deve evolvere tenendo conto di tutte le sue peculiarità. Il PPD si è impegnato molto, sia in Municipio che nella Commissione del Consiglio comunale, in questi ultimi anni per una pianificazione del territorio a misura d’uomo e che tenga conto delle esigenze dello sviluppo economico. Il PPD ritiene che una buona pianificazione deve stimolare lo sviluppo dei posti di lavoro e favorire il benessere dei cittadini. Per questo il PPD si è fatto promotore, e sostiene, una pianificazione che promuova la creazione di posti di lavoro anche grazie ad una pianificazione che favorisca commerci e i servizi nel centro cittadino. Il PPD sostiene la creazione di un ecoquartiere e una città vecchia che mantenga le sue caratteristiche storiche ma che possa anche adattarsi alle nuove esigenze di sviluppo. La crescente sensibilità dell’opinione pubblica verso l’ecologia è un dato oggettivo. A Locarno i servizi cittadini cercano di valorizzare al meglio i giardini e il verde pubblico in città. Diventa però sempre più importante la pianificazione e la salvaguardia degli spazi verdi. Il PPD sostiene l’acquisizione del parco della proprietà ex Balli nel nucleo storico. Con la costruzione di un autosilo sotterraneo e il mantenimento del parco soprastante, verrà aperto al pubblico un angolo molto suggestivo di città vecchia e si sosterranno non soltanto gli abitanti ma i molti commercianti che in questa parte di città hanno la loro attività.

Creiamo vie di comunicazione adeguate

Vie di comunicazione adeguate sono essenziali per lo sviluppo. AlpTransit porterà sicuramente dei benefici, ma il collegamento autostradale A2-A13 con il resto del Cantone e della Svizzera è un tassello indispensabile non più procrastinabile. Il PPD si è particolarmente adoperato perché questo collegamento possa concretizzarsi al più presto, sostenendo e promuovendo l’anticipo dei costi di progettazione. Riguardo alla viabilità interna della città, il PPD sostiene un trasporto pubblico efficace ed efficiente, non necessariamente in contrapposizione con il trasporto privato. Il giusto equilibrio – sostenuto dal PPD – sta nel promuovere un trasporto pubblico dimensionato alla nostra realtà ed alle capacità finanziarie.

Sosteniamo il turismo nella regione

Il turismo è uno dei principali settori economici del Locarnese. Il PPD sostiene lo sviluppo del settore attraverso una pianificazione attenta alla creazione di zone a lago adeguate all’insediamento di strutture alberghiere, una valorizzazione delle manifestazioni cittadine, il Festival in primis, che sono fonte di importanti indotti, l’attenzione alla promozione del territorio cittadino attraverso l’Organizzazione turistica regionale, la cura del verde pubblico e un’immagine propositiva e positiva della città.

Favoriamo una mobilità a misura di anziano

Pensare al nostro futuro significa pensare agli anziani. Troppi sono ancora gli ostacoli a livello di mobilità e di trasporto pubblico. Il PPD intende promuovere un programma di mobilità a misura di anziano, favorendo il trasporto pubblico, la creazione di percorsi pedonali confortevoli per persone in età avanzata e la realizzazione di panchine sul territorio. Sarà pure importate incentivare la realizzazione di appartamenti per anziani e per persone disabili attraverso abbuoni sull’indice di sfruttamento.

Promuoviamo una formazione e una scuola dell’obbligo di qualità e attenta ai bisogni delle famiglie

Durante questa legislatura Locarno ha creato una mensa per gli allievi delle scuole elementari di Solduno, ha ampliato l’offerta della mensa per le scuole elementari dei Saleggi e desidera estendere l’offerta anche alla sede dei Monti. Il PPD intende continuare a sostenere le famiglie con la proposta di introduzione dell’orario continuato nella scuola dell’infanzia (dalle 7 alle 19) e su un ampliamento del dopo-scuola alle Elementari. In generale il PPD desidera mettere in atto tutti gli accorgimenti che, in una società in continua evoluzione, orientino la scuola verso una prospettiva egualitaria, aperta e improntata al dialogo. All’offerta formativa della Città sarebbe auspicabile affiancare qualche nuovo tassello legato alla presenza universitaria, oggi limitata al solo Dipartimento Formazione e Apprendimento della SUSPI. In quest’ottica, la creazione di un polo della meccatronica, integrandolo nella zona destinata all’ecoquartiere residenziale e il prossimo inserimento del terzo anno del ciclo formativo offerto dal Conservatorio internazionale scienze audiovisive (CISA) nel Palacinema, non possono che essere visti positivamente.

Riportiamo le famiglie in Piazza Grande

Piazza Grande è il cuore della Città. Al di fuori dei grandi eventi è tuttavia poco animata e poco colorata. Un vuoto colmabile e che il PPD intende colmare. Non sono necessari grandi investimenti per riportare i cittadini e le famiglie in Piazza Grande. E’ necessario favorire la libera iniziativa degli esercenti e delle associazioni presenti sul territorio, levando gli ostacoli all’organizzazione di eventi ricreativi, sociali e culturali.

Facciamo vivere i quartieri della Città

Il benessere di una città non si riflette solo nella capacità di realizzare grandi opere. La vita dei quartieri deve essere coltivata e le associazioni attive sul territorio rivendicano giustamente dalla politica maggiore attenzione alle esigenze logistiche e di mobilità dei cittadini. Il PPD intende promuovere una politica dei quartieri reale, che ponga al centro le esigenze dei cittadini e favorisca nuovi modelli di mobilità e la cura degli spazi pubblici.

Valorizziamo il nostro Castello

Il Castello fa parte della storia della Città, fa parte della nostra storia di cittadini. Negli anni questo monumento di indubbio valore è stato spesso dimenticato e lo stato in cui si trova è poco decoroso. Il PPD è convito che il Castello – con qualche investimento e con un’opportuna valorizzazione – tornerà ad essere il monumento più importante della regione, insieme alla Madonna del Sasso.

Creiamo un progetto di sostegno attraverso lo sport

La proposta del PPD consiste nell’offrire la possibilità di svolgere un’attività sportiva regolare (possibilmente a costo zero) per i giovani che vivono una situazione di disagio e per le persone che beneficiano di una prestazione assistenziale o di una rendita invalidità. L’attività fisica non deve essere caratterizzata dall’agonismo ma deve focalizzarsi sul benessere psicofisico e sullo sviluppo socio-emotivo della persona. Deve prevalere la cooperazione e non la competizione. Questo attraverso il coinvolgimento delle molte Associazioni sportive di Locarno interessate a collaborare in tal senso e la creazione di un gruppo di coordinamento per la concretizzazione di questa nuova offerta sociale, all’interno del quale devono essere presenti i rappresentanti dei servizi cantonali e comunali.